Impianti di terra

traliccioD.P.R. 10 ottobre 2001, nr. 462: Verifiche di legge obbligatorie per gli impianti elettrici di messa a terra, gli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche e gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione.

L'entrata in vigore del D.P.R. 462/2001 ha modificato i procedimenti attuativi per la denuncia di nuove installazioni degli impianti in oggetto ed i procedimenti attuativi per la verifica periodica degli stessi, lasciando immutato il contesto legislativo complessivo.

Il Datore di lavoro ha l'obbligo di far sottoporre gli impianti a verifica periodica, secondo le seguenti scadenze:

  1. Ogni due anni per:
    • impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione
    • impianti di terra e impianti di protezione contro le scariche atmosferiche installati nei cantieri, locali medici e luoghi a maggior rischio in caso d’incendio.
  2. Ogni cinque anni per impianti di terra e impianti di protezione contro le scariche atmosferiche installati negli altri luoghi.

Per gli impianti già denunciati, l’obbligo di verifica diviene operativo non appena trascorsi più di due anni (nel caso A) o più di cinque anni (nel caso B) dalla denuncia all'INAIL o dall’ultima verifica effettuata.

E’ inoltre prevista la verifica straordinaria in caso di esito negativo della verifica periodica, o per modifica sostanziale dell’impianto, o per richiesta del Datore di lavoro.

Per la mancata verifica il Datore di lavoro è sanzionato.

Per l’effettuazione delle verifiche, il Datore di lavoro può rivolgersi non più solamente all’ASL o ARPA (Enti pubblici con funzione di vigilanza), ma anche ad Organismi di ispezione privati autorizzati dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il soggetto che ha eseguito la verifica rilascia il relativo verbale al Datore di lavoro che deve conservarlo ed esibirlo a richiesta degli Organi di vigilanza.

SICURCERT, Organismo di ispezione privato di tipo A (terza parte) con sede in Pistoia, con decreto pubblicato sulla G.U. n° 20 del 25/01/03 ha ottenuto dal Ministero delle Attività Produttive l’abilitazione ad effettuare le verifiche periodiche e straordinarie previste dal D.P.R. 462/2001, rinnovata periodicamente ogni 5 anni.

fulmineSICURCERT, disponendo di una struttura dotata di centri operativi sul territorio nazionale, con esperti specializzati in ogni settore specifico, esegue le verifiche periodiche e straordinarie sollevando dalle connesse responsabilità civili e penali i diretti interessati.

SICURCERT, attraverso il suo comparto organizzativo, tecnico, commerciale e legale, si propone per risolvere tutte le problematiche imposte dalla legislazione, garantendo una consistente riduzione dei tempi di intervento e dei costi ed una ottimizzazione delle modalità di verifica e controllo, a tutto vantaggio della sicurezza, della qualità, della legalità e del servizio verso l’utente.

Per l’esecuzione delle verifiche, SICURCERT utilizza tecnici specialisti del settore, di provata serietà e professionalità, con l’ausilio delle migliori attrezzature e strumentazioni, sempre al passo con il progresso tecnologico e con certificato di taratura.

Nell’ottica della tutela del Datore di lavoro, SICURCERT stipula un contratto con il quale assume gli obblighi di legge relativi alle verifiche periodiche e, mediante l’inserimento in uno scadenzario, solleva il Datore di lavoro stesso dall’incombenza di gestire le successive scadenze. Oltre alla comunicazione di tali scadenze, nel costo della verifica sono compresi altri servizi aggiuntivi quali l’aggiornamento costante del Datore di lavoro sulle variazioni della legislazione e delle normative tecniche.

MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELLE VERIFICHE

Le verifiche degli impianti di messa a terra , dei dispositivi di protezione da scariche atmosferiche e di impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione vengono effettuate seguendo le modalità previste dalle norme di buona tecnica (CEI 0-14), che prevedono i seguenti passaggi:

  • analisi documentale (controllo di dichiarazione/i di conformità, progetto, planimetrie e denuncia dell'impianto di messa a terra, ecc.);
  • esame visivo dell'impianto e dell'ambiente;
  • prove di continuità;
  • prove d'intervento dei dispositivi differenziali;
  • misure della resistenza di terra.

Al termine della verifica verrà emesso il relativo verbale che dovrà essere tenuto agli atti dal Datore di Lavoro per eventuali controlli da parte degli Enti di vigilanza.

 

DOCUMENTAZIONE

Copyright © 2019 SicurCert s.r.l.
Sede Centrale    Via Spontini, 10    51100 Pistoia Italy    Tel +39 0573 29019    Fax +39 0573 307028    P.Iva 01382120473    R.E.A. PT n.1446907